Risarcimento sull'alluvione del 2003 PDF Stampa E-mail
Carrara news
Sabato 28 Agosto 2004 00:00

Preoccupazione fra gli abitanti della zona che hanno subito i danni dell'alluvione del 2003 . I lavori non sono ancora iniziati, anzi il progetto è in via di revisione, ma è già polemica sulla ristrutturazione del ponte di via Giovan Pietro.
«Siamo preoccupati. La questione del nuovo ponte, da mesi, non ci fa dormire sonni tranquilli. Cosa faremo? Noi qui abbiamo le nostre attività che ci danno da vivere: come possiamo chiudere per mesi, magari per un anno intero?» Ad Avenza, in via Giovan Pietro, fra i negozi che fiancheggiano il ponte «da rifare» non si respira una bella aria. La tensione è tangibile. E anche una buona dose di rabbia serpeggia soprattutto fra coloro che, proprio in questa strada, da anni hanno i loro negozi, le attività su garantiscono redditi alle famiglie. «Proprio sul ponte c'è un bar - ci dicono i commercianti della zona - si sta dando un gran da fare, ha una bella clientela: osa succederà fra pochi mesi se chiuderanno la strada?» Ancora più doloroso il capitolo che riguarda le case: in molte dovranno fare i conti con i lavori per il nuovo ponte. «Stiamo ancora aspettando i soldi per i danni subiti dall'alluvione, dicono alcuni abitanti - e adesso dobbiamo ritrovarci a pensare al rischio per le nuove dimensioni del ponte. Questo è troppo: adesso il Comune verrà fuori anche con un servizio di elicotteri, per farci entrare nelle nostre abitazioni. Sarebbe il massimo>. tratto da Il Tirreno di Sabato 28 Agosto 2004

 
Copyright © Avenza sul web
Designed by Ambros
Copyright © 2018 Avenza sul web. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.