Demolite con il tritolo le case popolari di Caina PDF Stampa E-mail
Carrara news
Sabato 14 Maggio 2011 00:00

Ci avevano già provato sette giorni fa a demolire i tre palazzi di Carrara ma senza successo perché mancavano i detonatori. Oggi invece la ditta incaricata della demolizione ha compiuto l'intervento. Il quartiere di Caina, dove sono avvenute le demolizione, era stato evacuato sin dalla mattina e 200 persone sono state ospitate in una scuola pubblica con pasti caldi e assistenza forniti dal Comune. Alle 15,05 i 75 chili di eplosivo, sistemati alla base dei palazzi, hanno fatto saltare in aria il complesso popolare di proprieta dell'Erp che ora lo ricostruira'. Sono stati impiegati 800 metri di miccia detonante alla pentrite e 845 detonatori. Lo scorso sabato, i detonatori non erano del tipo previsto e al momento di far esplodere i palazzi, la ditta aveva sospeso le operazioni. Le operazioni di demolizione dei palazzi, costruiti nei primi anni del Dopoguerra sono state seguite da circa 300 persone che si sono arrampicate anche su una collinetta per non perdersi lo spettacolo del grande botto.

 

 
Copyright © Avenza sul web
Designed by Ambros
Copyright © 2018 Avenza sul web. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.