Maxi festa per le Frecce PDF Stampa E-mail
Carrara news
Lunedì 20 Giugno 2011 13:21

MARINA DI CARRARA. Una festa per 200mila, forse 250mila spettatori. Un colpo d'occhio straordinario, un'esibizione impeccabile.  Marina di Carrara invasa da una folla straripante (con inevitabili disagi al traffico nel dopo-esibizione) ma il bilancio complessivo della giornata è ampiamente positivo.
Basti pensare al costo dell'operazione: 50mila euro, tutto compreso (il Comune è stato sostenuto in particolare dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara). In pratica, portare ogni persona è costato venti centesimi; facile fare i conti su quanto sia stato invece il ritorno, fra immagine (e pubblicità) o, più materialmente, fra bibite, panini, pranzi ecc. A dieci anni di distanza, le Frecce non hanno tradito le attese. Successo era stato allora, successo è stato di nuovo.


Un'idea nata un anno fa, da un colloquio con il comandante pilota dell'Alitalia Maurizio Viti, e sviluppata d'intesa con il presidente dell'Aeroclub del Cinquale Vittorio Cucurnia - che è stato anche direttore della manifestazione - e il socio Gianluca Pierami. È il sindaco Angelo Zubbani a svelare il retroscena, appena finita l'esibizione delle Frecce contraddistinta da uno straordinario successo, grazie ad una organizzazione impeccabile.
«All'inizio non ci speravamo più di tanto - ammette il primo cittadino - ogni anno le Frecce hanno tantissime richieste, poi invece piano piano siamo riusciti a costruire l'evento, inserito nel 150º Anniversario dell'Unità d'Italia. Che dire, il sogno è davvero diventato realtà, il nostro litorale è stato letteralmente invaso festosamente. Ribadisco qui pubblicamente un ringraziamento a tutti coloro che hanno collaborato per l'ottima riuscita, una giornata eccezionale». E ora, fra l'altro, i festeggiamenti per il 150º dell'Unità d'Italia non si fermano.
Mercoledì al Quirinale . Mercoledì infatti il sindaco sarà al Quirinale, per la cerimonia di consegna al presidente Giorgio Napolitano della statua di Cavour. Zubbani sarà insieme a Chiamparino e Fassino. Chissà che non sia la volta buona per riuscire a trovare una data per una visita del presidente della Repubblica a Carrara.
L'Aeroclub: tutto ok. Grande merito per la riuscita dell'evento va ovviamente all'Aeroclub del Cinquale, una realtà importante ormai da molti decenni. Insieme al presidente Cucurnia e a Pierami, di cui abbiamo detto, praticamente tutto l'Aeroclub si è impegnato per l'evento; impossibile citarli tutti, si può solo dire che la parte più strettamente amministrativa è stata a cura di Stefano Panconi.
Commenta il presidente Cucurnia: «Quello che mi piace sottolineare è che è stata davvero una bella festa di popolo: uno spettacolo per famiglie, con tantissimi bambini. Dopo 10 anni siamo riusciti a dare un'altra emozione, ma siamo uno dei club in Italia più titolati per fare manifestazioni aeree, e insomma, non è per dirlo da soli, ormai abbiamo una certa esperienza».
Una riuscita dovuta anche al grandissimo impegno della protezione civile, delle associazioni di volontariato, punti salute coordinati dall'Asl, l'organizzazione del Comune. Una macchina oliata. Particolarmente apprezzati dalla dirigente Daniela Tommasini - che ha coordinato l'organizzazione - i complimenti della dottoressa Rossella Atzeni, del tribunale dei minori di Genova, che ha assistito all'evento. Oltre ai complimenti per come il nostro Comune di Carrara tratta i delicati casi dei minori, il magistrato del tribunale di Genova è rimasta colpita dall'ottima riuscita della festa.
M.B.

 
Copyright © Avenza sul web
Designed by Ambros
Copyright © 2018 Avenza sul web. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.