Porte aperte, entra Marble Week PDF Stampa E-mail
Carrara news
Martedì 07 Giugno 2011 08:36

Grande partecipazione dei privati cittadini che hanno messo a disposizione locali nel centro storico per l'evento-ponte che accompagnerà Carrara verso la prossima fiera Marmotec: da domani fino a domenica dalle ore 17 alle 24 la città sarà un tutt'uno con Marble Week. Megasculture, installazioni artistiche, spettacoli.
«Quello dei privati è un contributo importante e utilissimo che sottolinea un amore presente a tutti i livelli per la città - sottolinea il direttore di Carrarafiere Paris Mazzanti, - una partecipazione che ci consente di disporre di spazi e locali inutilizzati per allestire mostre, ospitare sculture, installazioni, ed offrire un panorama davvero molto ampio di ciò che oggi Carrara rappresenta per il marmo.Un ringraziamento particolare va proprio a quanti hanno letteralmente aperto le porte di casa spesso di palazzi nobiliari o spazi come il sagrato del Duomo che la Curia di Massa Carrara, grazie all'impegno del reverendo Luca Francesconi, ha reso disponibile per accogliere scultore di grandi maestri».


Sarà una "Carrara bella di notte", perchè gli eventi programmati si svolgeranno in diverse location del centro dalle 17 alla mezzanotte per sfruttare al meglio le suggestioni dell'arte riportata in città e valorizzata da luci ed effetti speciali. Carrara Marble Week riporta in città opere e artisti, collezioni di aziende e pezzi di atelier che sono presentati in piazze e vicoli ma anche nei palazzi storici e nei fondi commerciali. Hanno aderito al progetto in tanti: proprietari di esercizi o di immobili, che hanno messo a disposizione i locali necessari ad accogliere l'Arte, come Marco Nicoli (con un fondo in vicolo duomo), Antonella Perutelli (un locale in via Rossi angolo via dell'Olivo), Luciano Barattini (via S.Maria angolo piazza Duomo), la Macelleria Cafarelli (via del mercato), Fasc Immobiliare di Marco Livio Pecorini (in via Loris Giorgi).
L'elenco delle adesioni continua con gli spazi di piazza Alberica, dove hanno messo a disposizione i loro spazi Alessandro Corsi, la Famiglia Terani (angolo del Ponte Baroncino), l'Euroimmobiliare di Romano Salvatore, Crimar di Cochis (angolo via Rossi). In via Rosselli l'Ina di Andrei e i Fondi di Adolfo Corsi Spa. Saranno aperti anche i fondi di Palazzo Pisani messi a disposizione dal Comune. Inoltre, l'Atelier Gazzillo, sartoria di grande prestigio, nella sede della Maison al piano nobile di Palazzo del Medico, ospiterà arredamenti-design.Insomma, una città del marmo con tanti allestimenti pensati e coordinati dagli architetti Silvia Nerbi e Paolo Armenise. Il grande sforzo di Carrarafiere è supportato da un gruppo di aziende leader.Sono partner dell'iniziativa: Franchi Umberto Marmi; Gemeg; Il Fiorino; Mt&S; Italmarble Pocai; Savema; Società Apuana Marmi, Up Group, con Martinelli Luce sponsor tecnico.
Determinante il contributo di Regione Toscana, Toscana Promozione, Provincia, Comune di Carrara, Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara, Camera di Commercio e CRC sponsor bancario unico, mentre l'Accademia di belle arti ha reso fruibili per gli eventi le sale più prestigiose.

Fonte : Il Tirreno

 
Copyright © Avenza sul web
Designed by Ambros
Copyright © 2018 Avenza sul web. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.