IL Porto e Marina PDF Stampa E-mail
Carrara news
Martedì 10 Giugno 2008 07:10

Il porto ha sempre interessato molto noi cittadini, ma nell’ultimo periodo è tutti giorni alla ribalta della cronaca locale. Siamo felici che la Porto S.P.A ha un fatturato di oltre 32.000.000 di euro ed ha aumentato il fatturato di oltre il 23% dall’anno precedente, siamo d’accordo che il porto commerciale abbia la possibilità di ampliarsi per migliorare ancora il proprio fatturato e conseguentemente ci sia un ritorno alla città, come ci auguriamo che tutte le attività del territorio possano essere messe in condizione di lavora al meglio. Voglio ricordare che il Piano regolatore del porto è fermo al 1981, e quindi prima e dopo il governo Berlusconi, che gli attori in campo sono il Comitato Portuale formato anche da Presidente dell’Autorità Portuale, dalla Porto Spa, dal Comune di Carrara, dalla Provincia di Massa e Carrara dalla Regione Toscana dalla CCIAA ecc. sono questi i soggetti primi per impostare il PRG del Porto.
Siamo d’accordo per la realizzazione di porto turistico nell’area compresa tra l’ingresso del porto e l’ostello della gioventù nel territorio del Comune di Massa, siamo d’accordo per realizzazione di un unico accesso all’area portuale, per la razionalizzazione divisione dei flussi di traffico interni da quelli esterni al porto spostando la viabilità pesante degli autoarticolati diretti al porto all’interno dell’area portuale, siamo per il proseguimento della passeggiata a mare con la realizzazione di un percorso pedonale sul muro paraonde. Noi abbiamo formulato la nostra proposta, noi siamo il partito del fare, non facciamo né disinformazione nè speculazione politica e siamo perfettamente a conoscenza del progetto così detto water-front e dei suoi obbiettivi e della sua fattibilità nel breve tempo soprattutto se la nostra proposta fosse accettata e con questo cominciare a cambiare il volto dell’area del fronte del porto che qualcuno contribuisce certamente a rendere brutto. Tutto ciò premesso andiamo ad analizzare la situazione dei piazzali di proprietà del Comune antistanti il varco di levante del porto.
Il piazzale antistante il Campo dei Pini di circa 5.300 mq è utilizzato ad area di stoccaggi container.
Il piazzale tra Via Savonarola e via Prampolini di circa 3.100mq utilizzato per sosta autocarri, oggi chiuso e recintato. Queste aree sono utilizzate da almeno 25 anni, senza pagare nessun canone di affitto ai legittimi proprietari e cioè i cittadini di Carrara. Siamo certi che è stata una svista, una disattenzione che gli utilizzatori delle aree riconosceranno, versando volontariamente alle casse comunali quanto dovuto per l’uso pluriennale e senza titolo delle aree. Siamo certi che anche le amministrazioni comunali che si sono succedute sono state disattente, e che l’amministrazione attuale in concerto con gli attuali utilizzatori provvederà quanto prima ad individuare la destinazione d’uso per rendere meno “ Marina talmente brutta”.
G.Ilari

 
Copyright © Avenza sul web
Designed by Ambros
Copyright © 2018 Avenza sul web. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.